Dieta e ovaio policistico

Care lettrici oggi parleremo di OVAIO POLICISTICO E DIETA.


Vi chiederete cosa ci fa un articolo del genere in una rubrica di fitness e di ricette dietetiche.

Ma soprattutto “ovaio policistico e dieta” che relazione ci potrà mai essere?

PCOS DIETA OVAIO POLICISTICO CURA


Ecco...partiamo dall’inizio.

Che cos’è la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)?

Una condizione clinica che colpisce all’incirca il 5-10% delle donne in età fertile e si caratterizza con la comparsa di alcuni sintomi:

  • Irregolarità del ciclo
  • Obesità con insulinoresistenza
  • Irsutismo e quindi comparsa di peli in zone tipicamente maschili (mento e labbro superiore)
  • Acne 
  • Cisti ovariche e ovaie ingrandite ( tramite controllo ecografico).

Non è raro che i sintomi non compaiano affatto e che non ci si accorge di avere questa patologia  finchè non si cerca una gravidanza che non arriva.

ragazza incinta pregnancy test gravidanza ovaio policistico negativo positivo

Perchè affronto questo argomento in questo blog e ho deciso di parlarne con voi?


Perchè all’età di 25 anni, senza mai aver avuto nessuno dei problemi legati a questa sindrome, scopro di avere l’ovaio policistico.

Se sei su questo blog probabilmente sei anche tu alla ricerca di una soluzione a questo problema, TRANQUILLA una soluzione c’è!

Sono capitata su un sacco di pagine che non mi hanno aiutata per niente trattando l’argomento in modo molto negativo, finchè non trovo una correlazione tra dieta e cura dell’ovaio policistico.

Telefono alla mia nutrizionista di fiducia la quale mi da appuntamento e studia il caso alla perfezione dandomi una dieta che non solo mi fa perdere 5 chili in un batter d’occhio, ma… udite udite… fa ridurre in modo esponenziale la misura delle mie ovaie che fino alla precedente ecografia erano decisamente fuori misura.

Bene… andando nello specifico…

Quali sono le cose utili da sapere per affrontare una dieta per combattere l’ovaio policistico?

La cosa più importante è rivolgersi senza alcun dubbio ad un bravo nutrizionista! Poi se si vuole iniziare ad avere degli accorgimenti sul cibo e sullo stile di vita, ecco le linee guida:

  • Consumare pasti che contengono tutti i macronutrienti ( carboidrati,grassi,proteine)
  • MAI saltare i pasti perchè si crea picco glicemico
  • Non fare pasti a base di soli carboidrati
  • Evitare/eliminare gli zuccheri raffinati
  • Evitare i grassi saturi
  • Usare metodi di cottura che mantengono le proprietà degli alimenti (vapore, piastra)
  • Fare attività fisica 
  • NON fumare
  • Perdere peso se si è in sovrappeso
Esistono inoltre, in commercio, integratori alimentari a base di inositolo e acido folico che aiutano a migliorare di molto i sintomi legati a questa patologia  (chiedi consiglio al medico o al farmacista).

    Spero che queste righe possano esserti utili per capire che uno stile di vita sano non solo può farti perdere peso e farti sentire meglio esteticamente, ma che in casi come questo, una dieta adeguata può davvero cambiarti la qualità della vita.

    Bisogna volersi bene!